Concerto all’alba – 24 Giugno 2017

Come ogni anno, torniamo anche quest’anno con il tradizionale concerto all’alba sulle rive del fiume Sile.

Vi aspettiamo sabato 24 giugno alle ore 6 nel prato presso la centrale Enel di Silea (dove si svolge la “festa dea sardea”) per un’ora di suggestiva musica per salutare l’alba e l’arrivo dell’estate. Quest’anno in programma un’alternanza di musiche da film e musiche inedite per chitarra e archi, che ben si sposano con l’atmosfera magica del sorgere del sole. Ospiti il Quartetto d’archi Frau Musika (Dora Serafin e Hanny Killaars, violino, Marcella Campagnaro, viola, Odilla Sonda, violoncello) insieme al Duo Faretrà (Marco Mariani, clarinetto e Daniele Carnio, contrabbasso), che insieme al chitarrista Roberto Gemo daranno vita a un ensemble di sette strumentisti pensato apposta per l’occasione. In programma musiche tratte da colonne sonore famose quali “C’era una volta in America” e “The Mission” di Ennio Morricone, “Il Postino” di Bacalov e “Otto e mezzo” di Nino Rota, oltre a brani inediti per chitarra e archi composti dal chitarrista Roberto Gemo.

A fine concerto, come da tradizione, pubblico e artisti saranno coinvolti nel “terzo tempo”: la colazione dolce e salata da gustare nella vicina Osteria della Nea, tra i più noti luoghi di ristoro della Restera.

L’ingresso è libero e aperto a tutti. Invitiamo il pubblico a portarsi una coperta o uno sgabello per accomodarsi sul prato.

Ringraziamo il Comune di Silea per la disponibilità e la collaborazione nell’organizzazione e Viticoltori Ponte, main sponsor della rassegna “Salotto Musicale”.

Primavera 2017 a Belluno

Il Salotto Musicale estende la sua stagione primaverile a una nuova città, Belluno. Saremo ospitati nella prestigiosa sede di Palazzo Fulcis, sede del Museo Civico di Belluno, per tre appuntamenti pomeridiani.

MERCOLEDì 5 APRILE ORE 17:00
Flam-a Duo
Dialoghi tra due marimbe
Luis Camacho Montealgre e Francesco Mazzoleni, marimba

VENERDì 21 APRILE 2017 ORE 17:00
Liszt e… dintorni
Vita e opere raccontate da Stefano Mazzoleni
Riccardo Bozolo, pianoforte

VENERDì 12 MAGGIO ORE 17:00
Musica al museo
Concerto per corno ed archi
Alberto Cappiello, corno
Orchestra d’archi Dolomiti Symphonia
Musiche di Forster, Cherubini, Elgar

Ingresso: intero 15 euro, possessori di Fulcis card 10 euro

Palazzo Fulcis si trova in Via Roma 28, Belluno.

A causa del limitato numero di posti, la prenotazione è obbligatoria: prenotazionimuseo@comune.belluno.it

 

Giovedì 6 Aprile 2017 – Duo Faretrà

GIOVEDì 6 APRILE 2017 ORE 21:00 – CHIESA DI SAN GREGORIO
Duo Faretrà
Un insolito duo
Marco Mariani, clarinetto
Daniele Carnio, contrabbasso
Musiche di Hindemith, Gould, Bacalov, Piazzolla

Ingresso: 5 euro

Per info e prenotazioni:
tel. 392 5206701
e-mail: treviso@salottomusicale.it

Al termine dell’evento brindisi con il prosecco di Viticoltori Ponte, main sponsor della rassegna.

A conclusione della stagione primaverile 2017, il Salotto Musicale propone un insolito duo: clarinetto e contrabbasso. Nonostante il particolare accostamento di strumenti, il programma che il duo propone è molto accattivante, alternando musica classica a brani tratti da colonne sonore, come ad esempio quella de “Il Postino”, e pezzi molto noti come “Oblivion” di Astor Piazzolla e alcuni brani della tradizione klezmer.

Marco Mariani, inizia lo studio del clarinetto nella banda di Trezzo sull’Adda con il maestro Giancarlo Durelli. Si diploma come privatista al conservatorio G.Verdi di Como sotto la guida del maestro Claudio Carrara e successivamente si perfeziona con Fabrizio Meloni, primo clarinetto del Teatro alla Scala di Milano. Nel giugno del 2010 consegue l’abilitazione all’insegnamento con il Biennio di II livello per la formazione docenti presso l’Istituto Musicale Pareggiato “Claudio Monteverdi” di Cremona e nel marzo 2013 consegue la laurea di II livello in Musica da camera presso il conservatorio “L.Marenzio” di Brescia. E’ titolare della cattedra di clarinetto presso l’Istituto Comprensivo di Castelfranco Veneto e docente di Laboratorio di Musica d’insieme presso il Liceo Musicale “Giorgione” di Castelfranco Veneto. Accanto all’attività didattica, ha al suo attivo numerosi concerti, sia in veste di solista sia in diverse formazioni cameristiche, dal duo all’ottetto, in prestigiose rassegne concertistiche. È da menzionare la sua frequente partecipazione al complesso di palcoscenico del Teatro alla Scala di Milano. Partecipa a diversi concorsi ottenendo consensi e premi. Dall’anno 2010 in duo con la flautista Rossella Biagioni ha ottenuto riconoscimenti in numerosi Concorsi Internazionali di Musica da Camera, fra i quali spiccano due primi premi assoluti al concorso “Carlo Mosso” di Alessandria e “Città di Bardolino”. Nel 2012 al concorso ”Carpineti in Musica”, oltre ad aver ottenuto il primo premio, il duo si aggiudica anche il Premio speciale di merito per l’esecuzione di musica del Novecento.

Daniele Carnio, comincia a suonare il contrabbasso a 16 anni. Studia al Conservatorio di Castelfranco Veneto con F. Marzorati e A. Dominijanni diplomandosi nel 2002 e in seguito conseguendo il Diploma di specializzazione nel 2008. Si perfeziona privatamente con M. Liuzzi e all’Hochschule di Norimberga con D. Marc diplomandosi nel 2005. Ha seguito masterclass con A. Posch, G. Ettorre, P. Iuga, U. Fioravanti, G. Ragghianti. Supera le selezioni per l’Orchestra Giovanile Italiana, l’Orchestra Giovanile Europea (EUYO) e la Gustav Mahler Jugendorchester (GMJO). Nel 2006 partecipa alle tournée della GMJO sotto la direzione di C. Abbado e P. Jordan. Dal 2006 al 2013 diviene membro dell’Orchestra Mozart diretta da C. Abbado e dal 2007 al 2009 partecipa alle attività dell’Accademia dell’Orchestra Mozart che lo ha visto impegnato in concerti di musica da camera in formazioni dal duo al settimino, e con l’orchestra da camera. L’interesse per la musica da camera lo ha portato a suonare in diverse formazioni eseguendo i pezzi più importanti della letteratura musicale che prevedono la presenza del contrabbasso. L’attività in orchestra lo ha portato ad esibirsi nelle più importanti sale e teatri in Italia e in Europa con grandi direttori e solisti collaborando con l’Orchestra del Teatro alla Scala, l’Orchestra Filarmonica della Scala, l’Orchestra Filarmonica del Teatro Regio di Torino, l’Orchestra da Camera di Mantova, l’Orchestra Regionale Filarmonia Veneta, con l’Orchestra Filarmonica del Teatro La Fenice anche come primo contrabbasso, l’Orchestra di Padova e del Veneto. Dal 2012 è primo contrabbasso dell’Orchestra Regionale Filarmonia Veneta. Nel 2014 con l’Orchestra da camera “Giacomo Facco, musico veneto” partecipa a diversi concerti della stagione “Armonie di Vie” anche come solista con il violinista Luca Dalsass nell’esecuzione del Gran Duo Concertante per violino e contrabbasso di G. Bottesini. Nel 2015 collabora con l’Orchestra del Teatro alla Scala e la Filarmonica del Teatro alla Scala, l’Orchestra Filarmonica del Teatro Regio di Torino, l’Orchestra da Camera di Mantova. Affianca all’attività concertistica un’intensa attività didattica. Si occupa di lezioni concerto e progetti di lettura e musica per i bambini in età prescolare, svolge cicli di incontri di educazione musicale presso varie scuole primarie, ha partecipato alla messa in scena di diverse fiabe musicali per i bambini e ragazzi della scuola primaria e secondaria.

Sabato 1 Aprile 2017 – Live painting and music

SABATO 1 APRILE 2017 ORE 21:00 – BINARIO 1
LIVE PAINTING AND MUSIC
Improvvisazione sonore ed artistiche
Šimun Matisic, vibrafono
Simone Carraro, pittore

Ingresso: 5 euro

 Un’opera di Simone Carraro

Avete mai assistito alla creazione di un’opera d’arte? Sabato 1 aprile avrete la possibilità di farlo. In una serata assolutamente sperimentale, il Salotto Musicale porta al centro dell’attenzione la creatività nella sua forma più estrema e lasciandogli la possibilità di esprimersi in più direzione in maniera assolutamente libera.
Su due linee parallele viaggeranno le improvvisazioni sonore ed artistiche di due giovani talenti: al vibrafono Šimun Matisic, classe 1996, viaggerà sulle note del jazz, creazione musicale estemporanea per eccellenza, e in parallelo Simone Carraro, pittore, classe 1995, sarà il creatore di un’opera d’arte che prenderà forma davanti agli occhi del pubblico.
Ospiterà la serata Binario 1, fucina creativa di giovani.
Una serata particolare, da non perdere.

Binario 1 si trova in Piazzale Duca D’Aosta 7, Treviso (di fianco alla stazione dei treni).

Al termine della serata brindisi con i vini di Viticoltori Ponte.

Per info e prenotazioni:
tel: 392 5206701
e-mail: treviso@salottomusicale.it

Venerdì 31 Marzo 2017 – Treviso 1947-2017

VENERDì 31 MARZO 2017 ORE 21:00 – MUSEO CIVICO LUIGI BAILO
TREVISO 1947 – 2017
Arte e canzoni tra le due guerre
Con: Giacomo Coletti, erede della famiglia Coletti, tutori dei beni di Gino Rossi
Musica a cura di:
Luciano Bottos, chitarra
Monica Chinazzo, voce
Conduce: Cristiana Sparvoli

Ingresso libero

Dopo l’inaugurazione in chiave satirica e comica, con il talk show che ha ospitato domenica 26 marzo gli autori di “Zelig” Gino & Michele al Teatro Eden, il Salotto Musicale prosegue il cartellone di primavera del suo sesto anno di attività con un omaggio alla sua città. Venerdì 31 marzo (ore 21) al Museo Civico Bailo dal titolo “Treviso. 1947 – 2017 Arte e canzoni tra le due guerre”. Sono, infatti, trascorsi settant’anni dalla scomparsa dello scultore Arturo Martini (22 marzo 1947) e del pittore Gino Rossi (16 dicembre 1947),  il cui genio è legato alla storia della “Piccola Atene”, come Treviso fu definita dallo scrittore Dino Buzzati, per il movimento di artisti e poeti che la città accolse nel periodo tra le due guerre. Un’epoca feconda in cui si formarono importanti talenti artistici e intellettuali che svilupparono nel secondo dopoguerra un cenacolo d’arte, memore del lascito culturale di Gino Rossi e Arturo Martini. Il più vicino alla  infelice vicenda umana di Rossi, che morì nell’Ospedale Psichiatrico di Sant’Artemio dopo  quasi vent’anni di internamento, fu il pittore Nando Coletti (1907-1979) che   insieme a Giuseppe Mazzotti (nel 1934 segretario del Sindacato Professionisti e Artisti) e Giovanni Comisso si prese cura, per puro senso di solidarietà, del mantenimento di Rossi in manicomio. Coletti fu tra i fondatori dell’Associazione Artisti Trevigiani, attiva dal 1950 al 1960, presidente il pittore Arturo Malossi  e segretario l’avvocato Nino Maestrello, nel cui studio di via Indipendenza si svolgevano le animate riunioni dell’associazione, quando i soci non si incontravano nel cenacolo della trattoria da Romano a Burano o all’Osteria alla Colonna di Treviso. Insieme all’avvocato Giacomo Coletti, nipote di Nando, e alla giornalista Cristiana Sparvoli  saranno ripercorse – anche con la proiezione di fotografie d’epoca – le vicende dell’Associazione Artisti Trevigiani (tra cui figuravano anche De Giorgis, Cristofoletti, Gina Roma) e del sodalizio umano tra Nando Coletti e Gino Rossi.
A completare questo affresco della Treviso che fu saranno Monica Chinazzo, cantante, e Luciano Bottos alla chitarra, che presenteranno un repertorio composto dalle canzoni di musica leggera che andavano all’epoca.

Al termine dell’incontro brindisi con i vini di Viticoltori Ponte, main sponsor della rassegna.

Il museo civico Luigi Bailo si trova in borgo Cavour 24, Treviso.

Per info:
tel: 392 5206701
e-mail: treviso@salottomusicale.it

Domenica 26 Marzo – Ci vien da ridere…

Domenica 26 Marzo 2017 ore 17:30 – Teatro Eden, Treviso
CI VIEN DA RIDERE…
Incontro sulla comicità e la satira italiane con
Gino & Michele
Beppe Mora
Giovanna Donini
Musiche di Fabrizio Paladin e Loris Sovernigo
Conduce Cristiana Sparvoli

Il Salotto Musicale presenta una serata molto speciale come apertura della stagione primaverile. Domenica 26 Marzo 2017 alle ore 17:30 saremo al Teatro Eden di Treviso (Via Monterumici) per parlare di comicità e satira italiane con degli illustri interlocutori in merito: Gino & Michele, autori di Zelig, della Smemoranda e del celebre libro “Anche le formiche nel loro piccolo si incazzano”, saranno nostri graditi ospiti in questa serata all’insegna della comicità e per parlare di comicità. Insieme a loro Beppe Mora, illustratore e vignettista de “Il Fatto Quotidiano” e Giovanna Donini, autrice televisiva, scrittrice e giornalista.
Musiche a cura di Fabrizio Paladin e Loris Sovernigo.
Conduce Cristiana Sparvoli.

Biglietto unico: 10 euro

Info e prenotazioni:
tel: 392 5206701
e-mail: treviso@salottomusicale.it

Venerdì 25 Novembre – Incontro con Cinzia Sasso

Venerdì 25 Novembre 2016 ore 18:00, Biblioteca Comunale di Città Giardino “Andrea Zanzotto”, Treviso
Incontro con la giornalista Cinzia Sasso

Presentazione del libro dell’autrice “Moglie” (Utet, 2016)
Conversazione con le giornaliste Anna Sandri e Cristiana Sparvoli

Ingresso libero

Per info:
tel: 392 5206701
e-mail: treviso@salottomusicale.it

cinzia-sassocinzia-sasso-libro

 

L’anno del Salotto Musicale 2016 si congeda con l’incontro che si terrà venerdì 25 novembre nella Biblioteca Comunale di Città Giardino “Andrea Zanzotto” di Treviso. Interverrà la giornalista Cinzia Sasso per presentare il suo libro “Moglie” (Utet, 2016, costo 14,00 euro), che sta riscuotendo un buon successo di lettori. Quella di venerdì 25 novembre è finora l’unica presentazione veneta. Cinzia Sasso (di origine veneziana) torna dopo trent’anni nella città che l’ha vista giovane cronista della Tribuna di Treviso, prima di lasciare il Veneto per entrare, nel 1985, nella redazione milanese de “La Repubblica“. La giornalista è oggi la moglie di Giuliano Pisapia, ex sindaco di Milano e già parlamentare di Rifondazione Comunista. Il libro racconta la personale esperienza di Cinzia Sasso, che per stare accanto al consorte, impegnato nella complessa guida del capoluogo lombardo, ha deciso di abbandonare, con molta sofferenza, la sua vita di giornalista affermata e la sua autonomia. Alternando fatti quotidiani e incontri con altre “mogli di” – tra cui  Clio Napolitano, Michelle Obama, Agnese Landini Renzi –  Sasso ripercorre, sullo sfondo della Milano “arancione” degli ultimi anni, le motivazioni della sua scelta di cambiamento. L’autrice dimostra come essere una moglie a tempo pieno possa rivelarsi molto gratificante, anche o forse soprattutto per una persona fortemente legata alla propria autosufficienza, indipendenza, libertà. Un libro che, con ironia e sofferta consapevolezza, affronta il tema delle dinamiche di coppia, del ruolo femminile e maschile nella societa’ contemporanea, della ricerca della felicità e del senso più profondo dell’amore.

Da sempre attenta al mondo femminile, Cinzia Sasso intreccia la sua storia a quella di altre donne che sono riuscite nella difficile sfida di conciliare amore ed emancipazione, lavoro e famiglia. La bellezza del passare dall’Io al Noi. L’incontro si terrà nella Biblioteca Comunale di Città Giardino “Andrea Zanzotto” di Treviso, ingresso libero. L’autrice dialogherà con le giornaliste Anna Sandri e Cristiana Sparvoli.

La serata sarà chiusa dal brindisi con gli spumanti di Viticoltori Ponte (Ponte di Piave), da cinque anni main sponsor della rassegna Salotto Musicale.

 

Venerdì 18 Novembre – La psicologia dell’amore

VENERDì 18 NOVEMBRE ORE 20:30 – VILLA AL MAJO, Via Cartera 29, Treviso
La psicologia dell’amore
Vera Slepoj, psicologa e scrittrice, presenta il suo ultimo libro “La psicologia dell’amore”
Con: Massimo Scattolin, chitarra

Ingresso: cena + concerto 25 euro

Per info e prenotazioni:
tel: 392 5206701
e-mail: treviso@salottomusicale.it

vera-slepoj

massimo-scattolin

Si concludono per questa stagione autunnale gli appuntamenti più intimi del Salotto Musicale presso la Villa Al Majo e per la serata conclusiva avremo un illustre ospite. Venerdì 18 Novembre sarà con noi Vera Slepoj, psicologa di fama internazionale, a parlarci del suo ultimo libro “La psicologia dell’amore”. Ospite della serata insieme alla dottoressa Slepoj, il chitarrista Massimo Scattolin, reduce da un tour australiano di diversi mesi. Una serata speciale, di conversazione e musica tra pochi intimi al tepore del caminetto e che chiuderà la serie autunnale di incontri alla Villa Al Majo, una villa a pochi passi dal centro di Treviso.

Vera Slepoj è psicoterapeuta specializzata in psicoterapia individuale e psicoterapia di gruppo. È psicologa psicoanalista con diploma in sofrologia medica, svolge la propria attività di psicoterapeuta tra MilanoPadova e Londra. Dal 1989 è Presidente della Federazione Italiana Psicologi ed è Presidente dell’International Health Observatory. Ha pubblicato: La psicologia dell’amore (Mondadori 2015), L’età dell’incertezza (Mondadori 2008), Le ferite degli uomini (Mondadori 2005), Le ferite delle donne (Mondadori 2002), Legami di famiglia (Mondadori 1998, tradotto in Francia e Portogallo); coautrice, assieme a Mario Lodi ed Alberto Pellai, del volume Cara TV con te non ci sto più (Franco Angeli).

Annullamento incontro con Paolo Maurensig

Cari amici,

con molto dispiacere vi comunichiamo che l’incontro con l’autore Paolo Maurensig previsto per venerdì 4 novembre è stato annullato.

La Parisiana 1986 – 2016

Qualche immagine della serata, una originale e coinvolgente performance.

Pagina dell’evento La Parisiana 1986 – 2016