Primavera 2017 a Belluno

April 3rd, 2017 | Posted by SalottoMusicale in Belluno - (Comments Off on Primavera 2017 a Belluno)

Il Salotto Musicale estende la sua stagione primaverile a una nuova città, Belluno. Saremo ospitati nella prestigiosa sede di Palazzo Fulcis, sede del Museo Civico di Belluno, per tre appuntamenti pomeridiani.

MERCOLEDì 5 APRILE ORE 17:00
Flam-a Duo
Dialoghi tra due marimbe
Luis Camacho Montealgre e Francesco Mazzoleni, marimba

VENERDì 21 APRILE 2017 ORE 17:00
Liszt e… dintorni
Vita e opere raccontate da Stefano Mazzoleni
Riccardo Bozolo, pianoforte

VENERDì 12 MAGGIO ORE 17:00
Musica al museo
Concerto per corno ed archi
Alberto Cappiello, corno
Orchestra d’archi Dolomiti Symphonia
Musiche di Forster, Cherubini, Elgar

Ingresso: intero 15 euro, possessori di Fulcis card 10 euro

Palazzo Fulcis si trova in Via Roma 28, Belluno.

A causa del limitato numero di posti, la prenotazione è obbligatoria: prenotazionimuseo@comune.belluno.it

 

Venerdì 31 Marzo 2017 – Treviso 1947-2017

March 28th, 2017 | Posted by SalottoMusicale in Treviso | Treviso città - (Comments Off on Venerdì 31 Marzo 2017 – Treviso 1947-2017)

VENERDì 31 MARZO 2017 ORE 21:00 – MUSEO CIVICO LUIGI BAILO
TREVISO 1947 – 2017
Arte e canzoni tra le due guerre
Con: Giacomo Coletti, erede della famiglia Coletti, tutori dei beni di Gino Rossi
Musica a cura di:
Luciano Bottos, chitarra
Monica Chinazzo, voce
Conduce: Cristiana Sparvoli

Ingresso libero

Dopo l’inaugurazione in chiave satirica e comica, con il talk show che ha ospitato domenica 26 marzo gli autori di “Zelig” Gino & Michele al Teatro Eden, il Salotto Musicale prosegue il cartellone di primavera del suo sesto anno di attività con un omaggio alla sua città. Venerdì 31 marzo (ore 21) al Museo Civico Bailo dal titolo “Treviso. 1947 – 2017 Arte e canzoni tra le due guerre”. Sono, infatti, trascorsi settant’anni dalla scomparsa dello scultore Arturo Martini (22 marzo 1947) e del pittore Gino Rossi (16 dicembre 1947),  il cui genio è legato alla storia della “Piccola Atene”, come Treviso fu definita dallo scrittore Dino Buzzati, per il movimento di artisti e poeti che la città accolse nel periodo tra le due guerre. Un’epoca feconda in cui si formarono importanti talenti artistici e intellettuali che svilupparono nel secondo dopoguerra un cenacolo d’arte, memore del lascito culturale di Gino Rossi e Arturo Martini. Il più vicino alla  infelice vicenda umana di Rossi, che morì nell’Ospedale Psichiatrico di Sant’Artemio dopo  quasi vent’anni di internamento, fu il pittore Nando Coletti (1907-1979) che   insieme a Giuseppe Mazzotti (nel 1934 segretario del Sindacato Professionisti e Artisti) e Giovanni Comisso si prese cura, per puro senso di solidarietà, del mantenimento di Rossi in manicomio. Coletti fu tra i fondatori dell’Associazione Artisti Trevigiani, attiva dal 1950 al 1960, presidente il pittore Arturo Malossi  e segretario l’avvocato Nino Maestrello, nel cui studio di via Indipendenza si svolgevano le animate riunioni dell’associazione, quando i soci non si incontravano nel cenacolo della trattoria da Romano a Burano o all’Osteria alla Colonna di Treviso. Insieme all’avvocato Giacomo Coletti, nipote di Nando, e alla giornalista Cristiana Sparvoli  saranno ripercorse – anche con la proiezione di fotografie d’epoca – le vicende dell’Associazione Artisti Trevigiani (tra cui figuravano anche De Giorgis, Cristofoletti, Gina Roma) e del sodalizio umano tra Nando Coletti e Gino Rossi.
A completare questo affresco della Treviso che fu saranno Monica Chinazzo, cantante, e Luciano Bottos alla chitarra, che presenteranno un repertorio composto dalle canzoni di musica leggera che andavano all’epoca.

Al termine dell’incontro brindisi con i vini di Viticoltori Ponte, main sponsor della rassegna.

Il museo civico Luigi Bailo si trova in borgo Cavour 24, Treviso.

Per info:
tel: 392 5206701
e-mail: treviso@salottomusicale.it