Domenica 12 Novembre 2017 – Musica Picta, il colore che suona

November 6th, 2017 | Posted by SalottoMusicale in Treviso | Treviso città - (Comments Off on Domenica 12 Novembre 2017 – Musica Picta, il colore che suona)

DOMENICA 12 NOVEMBRE 2017 ORE 16:30 – MUSEO DI SANTA CATERINA, TREVISO
MUSICA PICTA
Il colore che suona: viaggio tra la musica e la pittura dal XIV al XVI secolo
Musica con proiezioni
Con: Kalicantus Ensemble
Direttore: Stefano Trevisi

Ingresso libero

Il museo di Santa Caterina si trova in Piazzetta Mario Botter 1, Treviso.

Info:
tel: 392 5206701
e-mail: treviso@salottomusicale.it

Musica picta, il colore che suona” è un progetto di Kalicantus Ensemble dedicato alla musica rappresentata nelle opere pittoriche dei secoli dal XIV al XVI. I numerosi ritrattisti e pittori dei tempi antichi amavano collocare tra gli oggetti “di scena” che componevano lo specchio pittorico cartigli, petrarchini (raccolte di poesie) e spartiti musicali per voce o liuto: vere e proprie citazioni delle musiche più in voga dell’epoca. Le opere pittoriche di Michelangelo Merisi detto “il Caravaggio” sono forse l’esempio più eclatante e palese perché commissionate da un gruppo di persone appartenenti all’elite culturale della Roma papalina che amava disseminare di “indizi” le opere artistiche di cui si circondava. I dipinti che Caravaggio esegue per i suoi colti committenti romani, il cardinal Del Monte e il marchese Vincenzo Giustiniani, rappresentano così il punto di partenza di quanto accade nella storia dell’arte romana di quel periodo: l’entrata in scena di un soggetto fortissimamente simbolico come la Musica.
Kalicantus mette in scena e in voce il suono di queste opere che in sé non conservano solo la vibrazione della luce scelta dal loro esecutore ma anche la vibrazione sonora dei brani citati in un percorso non solo unico ma ricco di sorprese legate alla storia della committenza e dei gusti personali dell’epoca ritratta.

Kalicantus nasce durante il periodo del Natale 2012 dall’incontro di un gruppo di amici provenienti da diverse esperienze musicali.
Costituitosi come gruppo “aperto” a seconda delle necessità del repertorio affrontato, Kalicantus ha iniziato la sua attività partecipando alla stagione di Musica antica del Castello di Monselice presentando in occasione dei 450 anni della nascita di John Dowland (1563) un progetto dedicato alla musica nella corte delle regine Tudor celebrando così uno dei padri della polifonia inglese.
Nel mese di luglio 2013 ha inaugurato l’Estate culturale tizianesca con un concerto dedicato alle musiche della corte dell’imperatore Carlo V in occasione dell’arrivo in Italia del fondo di opere di Tiziano Vecellio del Museo nazionale di arte antica di Anversa. Da quell’anno Kalicantus è divenuto ospite fisso all’interno delle manifestazioni organizzate dalla Fondazione Tiziano Vecellio.
Nel marzo 2015 Kalicantus è stato invitato al Festival di musica antica Wunderkammer presentando il programma L’Alba del Gusto eseguito nel salone del trono e delle feste del Castello di Miramare di Trieste dedicato alla musica nelle feste di corte rinascimentali in collaborazione allo studioso Alessandro Marzo Magno.
Ha collaborato con la clavicembalista Paola Erdas in un originale concerto dedicato alla figura di Antonio Cabezon.
Nell’aprile 2015 è stato invitato dalla cantante e direttrice francese Anne Azéma ad affiancare The Boston Camerata nell’esecuzione dei Carmina Burana medievali nella data italiana della tourneé europea del celeberrimo gruppo americano.
Nel 2016 ha vinto il terzo premio al Concorso Internazionale di Interpretazione Vocale “Irene” di Chivasso (TO).

SOPRANI: Sara Carraro, Marta Celebrin, Giovanna Maronese, Carolina Pupo
CONTRALTI : Cinzia Barro, Michela Campaner, Rosella Vendramini
TENORI : Giovanni Frasson, Flavio Mellinato, Giampaolo Gobbo
BASSI : Ezio Liziero, Luca Misserotti
DIRETTORE: Stefano Trevisi

Venerdì 27 Ottobre 2017 – My favourite swing

October 24th, 2017 | Posted by SalottoMusicale in Treviso | Treviso città - (Comments Off on Venerdì 27 Ottobre 2017 – My favourite swing)

VENERDì 27 OTTOBRE 2017 ORE 21:00 – AUDITORIUM STEFANINI, TREVISO
MY FAVOURITE SWING
Un viaggio dallo swing al blues, passando per rhythm and blues, jazz, latin, funk e pop
Righèa Big Band
Direttore: Denis Feletto

Biglietto unico 5 euro

Info e prenotazioni:
tel: 392 5206701
e-mail: treviso@salottomusicale.it

   

La Righèa Big Band si ispira alle tipiche orchestre jazz nate negli Stati Uniti d’America a partire dagli anni ‘20, il cui intento era far ballare al ritmo dello swing i frequentatori delle grandi sale da ballo. Rispettando la tipicità di tali orchestre, la Righèa Big Band è composta da sezioni di trombe, tromboni, sassofoni, ritmica, voci. Il nome trae origine dalla prima esibizione dell’orchestra, avvenuta nel 1994 proprio di fronte alla “Righèa “, gioco della tradizione pasquale del vittoriese e coneglianese che ha luogo il lunedì dell’Angelo. Pur rimanendo fedele alla tradizione, il complesso è un laboratorio aperto a esperienze e stili diversi, grazie a un repertorio musicale vario e in continua evoluzione, nonché a collaborazioni con musicisti di riconosciuto valore artistico. Il repertorio spazia dallo swing al blues, rhythm and blues, jazz, latin, funk e pop, comprendendo brani dei più noti compositori, quali Duke Ellington, Cole Porter, Dizzy Gillespie, Herbie Hancock e molti altri. Il direttore della Righèa Big Band è Denis Feletto, pianista e compositore dalle molteplici esperienze come musicista ed educatore.

Sabato 14 Ottobre 2017 – Incontri, Laura Ephrikian

October 9th, 2017 | Posted by SalottoMusicale in Treviso | Treviso città - (Comments Off on Sabato 14 Ottobre 2017 – Incontri, Laura Ephrikian)

La mia casa di campagna – Giovedì 12 Ottobre 2017

October 8th, 2017 | Posted by SalottoMusicale in Treviso | Treviso città - (Comments Off on La mia casa di campagna – Giovedì 12 Ottobre 2017)

GIOVEDì 12 OTTOBRE ORE 19:30, LOGGIA DEI CAVALIERI, TREVISO

In collaborazione con il festival letterario CartaCarbone

Viaggio alla riscoperta di casoni, rustici e barchesse, architetture venete minori attraverso la lettura di brani tratti dal romanzo

 

“LA MIA CASA DI CAMPAGNA”

di Giovanni Comisso

 

Lettura scenica in forma originale da un’idea di Gino Torresan

 

INTERPRETI:
Fanny Granzotto
Laura Berton
Simona Guardati

 

PARTI CANTATE
Coro di Stramare

DIRETTO DA
Elena Filini

 

ELABORAZIONE GRAFICA
Tommaso Sabbadin

Ingresso unico: 5 euro

Info e prenotazioni:
e-mail: treviso@salottomusicale.it
tel: 392 5206701

  

Attraverso la lettura del romanzo si vogliono ricreare spaccati sociali vissuti da Giovanni Comisso dall’acquisto del suo podere nel 1930 al 1969, anno della sua morte. L’excursus contiene immagini che rappresentano momenti della vita di campagna di Comisso, ma è anche un viaggio alla riscoperta di architetture minori tipiche del periodo e meritevoli di recupero al degrado, presenti in misura rilevante nelle province di Treviso, Padova e Venezia (case “de paia”, “a pepian”, “de piera”, “de contadini”, “casete”). Inoltre, sono presenti iconografie degli attrezzi di quegli anni per i diversi mestieri, del contadino, del fabbro, del calzolaio, del mugnaio. Ognuno dei cinque momenti di lettura è preceduto da “cante” popolari dell’epoca.

 

L’OPERA E LO SCRITTORE

 

Cenni su “La mia casa di campagna”

Nel 1930, appena rientrato dal suo più lungo viaggio in Estremo Oriente, Comisso decise di realizzare il suo più grande sogno, con l’acquisto di un podere e di una casa nella campagna trevisana. Così, con felice trasgressione della professione giornalistica, che lo aveva portato in giro per il mondo, diventò un piccolo proprietario terriero e rovesciò il mondo intero nelle prospettive agresti. Un libro autobiografico, un testo sedimentato che si compone di pagine scritte in epoche diverse, tutte confluenti a formare un “romanzo dei sentimenti”.

 

Giovanni Comisso

E’ stato il più estroso tra gli scrittori vicini alla rivista Solaria; gli scritti riflettono la sua vita irregolare, densa e profonda di un uomo di mondo. Come per molti autori del tempo, gran parte delle sue raccolte derivano da corrispondenze, articoli giornalistici e racconti che allora si usava pubblicare nella terza pagina dei quotidiani.Autore prolifico, eccelle nelle prose di memoria: “Le mie stagioni”1951; “Giorni di Guerra”, 1930, in cui racconta l’esperienza di volontario nel primo conflitto mondiale tra coloro che presero parte il 12 settembre 1919 all’impresa di Fiume, al seguito di Gabriele D’Annunzio; “La mia casa di campagna”, 1958; “Mio sodalizio con De Pisis”, 1954; “La virtù leggendaria”, 1957. Ha vinto prestigiosi premi, come nel caso di “Gente di mare”, 1928, premio Bagutta, tradotto in francese da Valery Larbaud, che rimane a tutt’oggi l’opera più fortunata di Comisso e “Capricci italiani”, 1952, che a Viareggio vinse il premio speciale per la narrativa; infine, “Un gatto attraversa la strada”, 1955, vincitore del premio Strega. Dal felice esordio de “Il porto dell’amore”, 1924, fino a Cribol, 1964, Comisso conclude la sua attività letteraria con una stesura riveduta del libro “La mia casa di campagna”, un anno prima della sua scomparsa. Omosessuale dichiarato, ebbe nella sua lunga vita avventurosa alcune relazioni anche di lunga durata. Portò avanti un lungo sodalizio con i pittori De Pisis e Martinelli e con lo scultore Arturo Martini. Dopo una vita vissuta con vitalità e curiosità, il 21 gennaio1969, muore serenamente nella sua Treviso, città che nel 1979 gli intitolerà il premio letterario “Giovanni Comisso città di Treviso” e nel2000 l’opera “L’ombra di Comisso e il naufragio della Bronsa” dell’artista Mario Martinelli.

 

 

 

Autunno 2017

October 6th, 2017 | Posted by SalottoMusicale in Treviso | Treviso città - (Comments Off on Autunno 2017)

Giovedì 12 Ottobre ore 19:30 – Loggia dei Cavalieri, Treviso (in caso di maltempo, Palazzo dei Trecento)
LA MIA CASA DI CAMPAGNA
Omaggio a Giovanni Comisso
Regia: Gino Torresan
Interpreti: Fanny Granzotto, Laura Berton, Simona Guardati
Con: Coro di Stramare, diretto da Elena Filini

Biglietto unico: 5 euro
In collaborazione con CartaCarbone Festival

Sabato 14 Ottobre ore 17:00 – Libreria Lovat, Villorba
INCONTRI
Laura Ephrikian, attrice e scrittrice, presenta la sua autobiografia
Racconti e ricordi di una vita straordinaria tra cinema, teatro, televisione e impegno sociale
Intermezzi musicali a cura di Davide Riccoboni, chitarra
Conduce: Cristiana Sparvoli

Ingresso libero

Venerdì 27 Ottobre ore 21:00 – Auditorium Stefanini, Treviso
MY FAVOURITE SWING
Righèa Big Band
Un viaggio dallo swing al blues, passando per rhythm and blues, jazz, latin e funk
Direttore: Denis Feletto

Biglietto unico: 5 euro

Domenica 12 Novembre ore 16:30 – Museo Santa Caterina, Treviso
MUSICA PICTA
Il colore che suona: viaggio tra la pittura e la musica dal XIV al XVI secolo
Con: Kalicantus Ensemble
Direttore: Stefano Trevisi

Ingresso libero

Al termine di ogni evento della rassegna brindisi con i vini di Viticoltore Ponte.

I luoghi:
Loggia dei Cavalieri, Via Martiri della Libertà, Treviso
Libreria Lovat, Via Isaac Newton 13, Villorba, Treviso
Auditorium Stefanini, Viale Terza Armata 35, Treviso
Museo Santa Caterina, Piazzetta Mario Botter 1, Treviso

Giovedì 6 Aprile 2017 – Duo Faretrà

March 30th, 2017 | Posted by SalottoMusicale in Treviso | Treviso città - (Comments Off on Giovedì 6 Aprile 2017 – Duo Faretrà)

GIOVEDì 6 APRILE 2017 ORE 21:00 – CHIESA DI SAN GREGORIO
Duo Faretrà
Un insolito duo
Marco Mariani, clarinetto
Daniele Carnio, contrabbasso
Musiche di Hindemith, Gould, Bacalov, Piazzolla

Ingresso: 5 euro

Per info e prenotazioni:
tel. 392 5206701
e-mail: treviso@salottomusicale.it

Al termine dell’evento brindisi con il prosecco di Viticoltori Ponte, main sponsor della rassegna.

A conclusione della stagione primaverile 2017, il Salotto Musicale propone un insolito duo: clarinetto e contrabbasso. Nonostante il particolare accostamento di strumenti, il programma che il duo propone è molto accattivante, alternando musica classica a brani tratti da colonne sonore, come ad esempio quella de “Il Postino”, e pezzi molto noti come “Oblivion” di Astor Piazzolla e alcuni brani della tradizione klezmer.

Marco Mariani, inizia lo studio del clarinetto nella banda di Trezzo sull’Adda con il maestro Giancarlo Durelli. Si diploma come privatista al conservatorio G.Verdi di Como sotto la guida del maestro Claudio Carrara e successivamente si perfeziona con Fabrizio Meloni, primo clarinetto del Teatro alla Scala di Milano. Nel giugno del 2010 consegue l’abilitazione all’insegnamento con il Biennio di II livello per la formazione docenti presso l’Istituto Musicale Pareggiato “Claudio Monteverdi” di Cremona e nel marzo 2013 consegue la laurea di II livello in Musica da camera presso il conservatorio “L.Marenzio” di Brescia. E’ titolare della cattedra di clarinetto presso l’Istituto Comprensivo di Castelfranco Veneto e docente di Laboratorio di Musica d’insieme presso il Liceo Musicale “Giorgione” di Castelfranco Veneto. Accanto all’attività didattica, ha al suo attivo numerosi concerti, sia in veste di solista sia in diverse formazioni cameristiche, dal duo all’ottetto, in prestigiose rassegne concertistiche. È da menzionare la sua frequente partecipazione al complesso di palcoscenico del Teatro alla Scala di Milano. Partecipa a diversi concorsi ottenendo consensi e premi. Dall’anno 2010 in duo con la flautista Rossella Biagioni ha ottenuto riconoscimenti in numerosi Concorsi Internazionali di Musica da Camera, fra i quali spiccano due primi premi assoluti al concorso “Carlo Mosso” di Alessandria e “Città di Bardolino”. Nel 2012 al concorso ”Carpineti in Musica”, oltre ad aver ottenuto il primo premio, il duo si aggiudica anche il Premio speciale di merito per l’esecuzione di musica del Novecento.

Daniele Carnio, comincia a suonare il contrabbasso a 16 anni. Studia al Conservatorio di Castelfranco Veneto con F. Marzorati e A. Dominijanni diplomandosi nel 2002 e in seguito conseguendo il Diploma di specializzazione nel 2008. Si perfeziona privatamente con M. Liuzzi e all’Hochschule di Norimberga con D. Marc diplomandosi nel 2005. Ha seguito masterclass con A. Posch, G. Ettorre, P. Iuga, U. Fioravanti, G. Ragghianti. Supera le selezioni per l’Orchestra Giovanile Italiana, l’Orchestra Giovanile Europea (EUYO) e la Gustav Mahler Jugendorchester (GMJO). Nel 2006 partecipa alle tournée della GMJO sotto la direzione di C. Abbado e P. Jordan. Dal 2006 al 2013 diviene membro dell’Orchestra Mozart diretta da C. Abbado e dal 2007 al 2009 partecipa alle attività dell’Accademia dell’Orchestra Mozart che lo ha visto impegnato in concerti di musica da camera in formazioni dal duo al settimino, e con l’orchestra da camera. L’interesse per la musica da camera lo ha portato a suonare in diverse formazioni eseguendo i pezzi più importanti della letteratura musicale che prevedono la presenza del contrabbasso. L’attività in orchestra lo ha portato ad esibirsi nelle più importanti sale e teatri in Italia e in Europa con grandi direttori e solisti collaborando con l’Orchestra del Teatro alla Scala, l’Orchestra Filarmonica della Scala, l’Orchestra Filarmonica del Teatro Regio di Torino, l’Orchestra da Camera di Mantova, l’Orchestra Regionale Filarmonia Veneta, con l’Orchestra Filarmonica del Teatro La Fenice anche come primo contrabbasso, l’Orchestra di Padova e del Veneto. Dal 2012 è primo contrabbasso dell’Orchestra Regionale Filarmonia Veneta. Nel 2014 con l’Orchestra da camera “Giacomo Facco, musico veneto” partecipa a diversi concerti della stagione “Armonie di Vie” anche come solista con il violinista Luca Dalsass nell’esecuzione del Gran Duo Concertante per violino e contrabbasso di G. Bottesini. Nel 2015 collabora con l’Orchestra del Teatro alla Scala e la Filarmonica del Teatro alla Scala, l’Orchestra Filarmonica del Teatro Regio di Torino, l’Orchestra da Camera di Mantova. Affianca all’attività concertistica un’intensa attività didattica. Si occupa di lezioni concerto e progetti di lettura e musica per i bambini in età prescolare, svolge cicli di incontri di educazione musicale presso varie scuole primarie, ha partecipato alla messa in scena di diverse fiabe musicali per i bambini e ragazzi della scuola primaria e secondaria.

Sabato 1 Aprile 2017 – Live painting and music

March 28th, 2017 | Posted by SalottoMusicale in Treviso | Treviso città - (Comments Off on Sabato 1 Aprile 2017 – Live painting and music)

SABATO 1 APRILE 2017 ORE 21:00 – BINARIO 1
LIVE PAINTING AND MUSIC
Improvvisazione sonore ed artistiche
Šimun Matisic, vibrafono
Simone Carraro, pittore

Ingresso: 5 euro

 Un’opera di Simone Carraro

Avete mai assistito alla creazione di un’opera d’arte? Sabato 1 aprile avrete la possibilità di farlo. In una serata assolutamente sperimentale, il Salotto Musicale porta al centro dell’attenzione la creatività nella sua forma più estrema e lasciandogli la possibilità di esprimersi in più direzione in maniera assolutamente libera.
Su due linee parallele viaggeranno le improvvisazioni sonore ed artistiche di due giovani talenti: al vibrafono Šimun Matisic, classe 1996, viaggerà sulle note del jazz, creazione musicale estemporanea per eccellenza, e in parallelo Simone Carraro, pittore, classe 1995, sarà il creatore di un’opera d’arte che prenderà forma davanti agli occhi del pubblico.
Ospiterà la serata Binario 1, fucina creativa di giovani.
Una serata particolare, da non perdere.

Binario 1 si trova in Piazzale Duca D’Aosta 7, Treviso (di fianco alla stazione dei treni).

Al termine della serata brindisi con i vini di Viticoltori Ponte.

Per info e prenotazioni:
tel: 392 5206701
e-mail: treviso@salottomusicale.it

Venerdì 31 Marzo 2017 – Treviso 1947-2017

March 28th, 2017 | Posted by SalottoMusicale in Treviso | Treviso città - (Comments Off on Venerdì 31 Marzo 2017 – Treviso 1947-2017)

VENERDì 31 MARZO 2017 ORE 21:00 – MUSEO CIVICO LUIGI BAILO
TREVISO 1947 – 2017
Arte e canzoni tra le due guerre
Con: Giacomo Coletti, erede della famiglia Coletti, tutori dei beni di Gino Rossi
Musica a cura di:
Luciano Bottos, chitarra
Monica Chinazzo, voce
Conduce: Cristiana Sparvoli

Ingresso libero

Dopo l’inaugurazione in chiave satirica e comica, con il talk show che ha ospitato domenica 26 marzo gli autori di “Zelig” Gino & Michele al Teatro Eden, il Salotto Musicale prosegue il cartellone di primavera del suo sesto anno di attività con un omaggio alla sua città. Venerdì 31 marzo (ore 21) al Museo Civico Bailo dal titolo “Treviso. 1947 – 2017 Arte e canzoni tra le due guerre”. Sono, infatti, trascorsi settant’anni dalla scomparsa dello scultore Arturo Martini (22 marzo 1947) e del pittore Gino Rossi (16 dicembre 1947),  il cui genio è legato alla storia della “Piccola Atene”, come Treviso fu definita dallo scrittore Dino Buzzati, per il movimento di artisti e poeti che la città accolse nel periodo tra le due guerre. Un’epoca feconda in cui si formarono importanti talenti artistici e intellettuali che svilupparono nel secondo dopoguerra un cenacolo d’arte, memore del lascito culturale di Gino Rossi e Arturo Martini. Il più vicino alla  infelice vicenda umana di Rossi, che morì nell’Ospedale Psichiatrico di Sant’Artemio dopo  quasi vent’anni di internamento, fu il pittore Nando Coletti (1907-1979) che   insieme a Giuseppe Mazzotti (nel 1934 segretario del Sindacato Professionisti e Artisti) e Giovanni Comisso si prese cura, per puro senso di solidarietà, del mantenimento di Rossi in manicomio. Coletti fu tra i fondatori dell’Associazione Artisti Trevigiani, attiva dal 1950 al 1960, presidente il pittore Arturo Malossi  e segretario l’avvocato Nino Maestrello, nel cui studio di via Indipendenza si svolgevano le animate riunioni dell’associazione, quando i soci non si incontravano nel cenacolo della trattoria da Romano a Burano o all’Osteria alla Colonna di Treviso. Insieme all’avvocato Giacomo Coletti, nipote di Nando, e alla giornalista Cristiana Sparvoli  saranno ripercorse – anche con la proiezione di fotografie d’epoca – le vicende dell’Associazione Artisti Trevigiani (tra cui figuravano anche De Giorgis, Cristofoletti, Gina Roma) e del sodalizio umano tra Nando Coletti e Gino Rossi.
A completare questo affresco della Treviso che fu saranno Monica Chinazzo, cantante, e Luciano Bottos alla chitarra, che presenteranno un repertorio composto dalle canzoni di musica leggera che andavano all’epoca.

Al termine dell’incontro brindisi con i vini di Viticoltori Ponte, main sponsor della rassegna.

Il museo civico Luigi Bailo si trova in borgo Cavour 24, Treviso.

Per info:
tel: 392 5206701
e-mail: treviso@salottomusicale.it

Domenica 26 Marzo – Ci vien da ridere…

March 16th, 2017 | Posted by SalottoMusicale in Eventi | Novità | Treviso | Treviso città - (Comments Off on Domenica 26 Marzo – Ci vien da ridere…)

Domenica 26 Marzo 2017 ore 17:30 – Teatro Eden, Treviso
CI VIEN DA RIDERE…
Incontro sulla comicità e la satira italiane con
Gino & Michele
Beppe Mora
Giovanna Donini
Musiche di Fabrizio Paladin e Loris Sovernigo
Conduce Cristiana Sparvoli

Il Salotto Musicale presenta una serata molto speciale come apertura della stagione primaverile. Domenica 26 Marzo 2017 alle ore 17:30 saremo al Teatro Eden di Treviso (Via Monterumici) per parlare di comicità e satira italiane con degli illustri interlocutori in merito: Gino & Michele, autori di Zelig, della Smemoranda e del celebre libro “Anche le formiche nel loro piccolo si incazzano”, saranno nostri graditi ospiti in questa serata all’insegna della comicità e per parlare di comicità. Insieme a loro Beppe Mora, illustratore e vignettista de “Il Fatto Quotidiano” e Giovanna Donini, autrice televisiva, scrittrice e giornalista.
Musiche a cura di Fabrizio Paladin e Loris Sovernigo.
Conduce Cristiana Sparvoli.

Biglietto unico: 10 euro

Info e prenotazioni:
tel: 392 5206701
e-mail: treviso@salottomusicale.it

Venerdì 25 Novembre – Incontro con Cinzia Sasso

November 21st, 2016 | Posted by SalottoMusicale in Eventi | Treviso | Treviso città - (Comments Off on Venerdì 25 Novembre – Incontro con Cinzia Sasso)

Venerdì 25 Novembre 2016 ore 18:00, Biblioteca Comunale di Città Giardino “Andrea Zanzotto”, Treviso
Incontro con la giornalista Cinzia Sasso

Presentazione del libro dell’autrice “Moglie” (Utet, 2016)
Conversazione con le giornaliste Anna Sandri e Cristiana Sparvoli

Ingresso libero

Per info:
tel: 392 5206701
e-mail: treviso@salottomusicale.it

cinzia-sassocinzia-sasso-libro

 

L’anno del Salotto Musicale 2016 si congeda con l’incontro che si terrà venerdì 25 novembre nella Biblioteca Comunale di Città Giardino “Andrea Zanzotto” di Treviso. Interverrà la giornalista Cinzia Sasso per presentare il suo libro “Moglie” (Utet, 2016, costo 14,00 euro), che sta riscuotendo un buon successo di lettori. Quella di venerdì 25 novembre è finora l’unica presentazione veneta. Cinzia Sasso (di origine veneziana) torna dopo trent’anni nella città che l’ha vista giovane cronista della Tribuna di Treviso, prima di lasciare il Veneto per entrare, nel 1985, nella redazione milanese de “La Repubblica“. La giornalista è oggi la moglie di Giuliano Pisapia, ex sindaco di Milano e già parlamentare di Rifondazione Comunista. Il libro racconta la personale esperienza di Cinzia Sasso, che per stare accanto al consorte, impegnato nella complessa guida del capoluogo lombardo, ha deciso di abbandonare, con molta sofferenza, la sua vita di giornalista affermata e la sua autonomia. Alternando fatti quotidiani e incontri con altre “mogli di” – tra cui  Clio Napolitano, Michelle Obama, Agnese Landini Renzi –  Sasso ripercorre, sullo sfondo della Milano “arancione” degli ultimi anni, le motivazioni della sua scelta di cambiamento. L’autrice dimostra come essere una moglie a tempo pieno possa rivelarsi molto gratificante, anche o forse soprattutto per una persona fortemente legata alla propria autosufficienza, indipendenza, libertà. Un libro che, con ironia e sofferta consapevolezza, affronta il tema delle dinamiche di coppia, del ruolo femminile e maschile nella societa’ contemporanea, della ricerca della felicità e del senso più profondo dell’amore.

Da sempre attenta al mondo femminile, Cinzia Sasso intreccia la sua storia a quella di altre donne che sono riuscite nella difficile sfida di conciliare amore ed emancipazione, lavoro e famiglia. La bellezza del passare dall’Io al Noi. L’incontro si terrà nella Biblioteca Comunale di Città Giardino “Andrea Zanzotto” di Treviso, ingresso libero. L’autrice dialogherà con le giornaliste Anna Sandri e Cristiana Sparvoli.

La serata sarà chiusa dal brindisi con gli spumanti di Viticoltori Ponte (Ponte di Piave), da cinque anni main sponsor della rassegna Salotto Musicale.